Territorio

Roma

/

15/01/2023

Per il municipio troppe case vacanze e B&B in centro

CONDIVIDI

Troppe case vacanza e B&B nel centro di Roma. Dall’ente di prossimità formulate proposte concrete. Bonaccorsi: “Vogliamo contrastare la disneylizzazione del centro. Censire e limitare il numero di licenze concesse alle case vacanze ed ai Bed and Breakfast”. E’ questa la richiesta che arriva da chi amministra il territorio del centro storico. Quì case vacanza e B&B sono proliferati al punto da risultare fuori controllo.

L’amministrazione municipale, attraverso una memoria di giunta, ha chiesto al Campidoglio di avviare un confronto che coinvolga anche la regione Lazio. “Sulla necessità di introdurre una regolamentazione del settore delle locazioni turistiche brevi, B&B, case vacanza – si legge nell’atto firmato dalla presidente Lorenza Bonaccorsi – per un loro necessario contingentamento”.

Limitare l’uso turistico d’immobili residenziale

Ci sono riferimenti normativi che potrebbero consentire anche a chi amministra la Capitale d’introdurre dei paletti più stringenti al rilascio delle licenze, quindi in linea con le aspettative del municipio. La regione Lazio, con la legge n.8 del 24 maggio 2022, ha infatti attributo a Roma Capitale poteri che erano di competenza regionale. Di conseguenza il comune può ora “individuare criteri specifici di riferimento a determinati ambiti territoriali”  per lo svolgimento di attività non imprenditoriali  di “locazione di immobili ad uso residenziale per fini turistici”. E’ quello cui mira l’amministrazione municipale.

Bonaccorsi: “Serve un censimento”

“Occorre innanzitutto incrociare tutte le banche dati disponibili, quella regionale e quella comunale – ha premesso la minisindaca Lorenza Bonaccorsi, raggiunta telefonicamente da Romatoday – quello che manca, infatti, è un censimento che invece sarebbe utile avere ed in tal senso sarebbe opportuno conoscere anche i dati in possesso dal ministero dell’interno, che è competente in materia di controlli e regimi fiscali”.

I rifiuti e lo spopolamento del centro

In assenza di queste informazioni, il municipio brancola nel buio. “Noi siamo in difficoltà anche quando dobbiamo lavorare alla programmazione della raccolta rifiuti con Ama. Non sapendo quanti sono, finiamo per calcolare numeri inferiori ai reali fabbisogni”. Ed i risultati si vedono in quei quartieri dove, la presenza di queste realtà ricettive, è più diffusa, ad esempio nel rione Monti dove i rifiuti prodotti dai clienti delle case vacanze finiscono per accumularsi in strada, creando problemi d’igiene e di decoro. Sempre sul fronte del decoro, poi, la massiva presenza di turisti in alcune aree delle città,  porta ad una “disneylandizzazione del centro – ha osservato Bonaccorsi – con sempre meno residenti e sempre più locazioni turistiche. Cosa che finisce con l’indebolire il tessuto sociale del nostro territorio, che va invece salvaguardato”.

Le proposte concrete del municipio

Cosa fare, però, nel concreto? L’amministrazione di prossimità, oltre a chiedere al sindaco Roberto Gualtieri ed all’assessore al turismo Alessandro Onorato di avviare un confronto con la regione, ha anche delle proposte molto pragmatiche da mettere sul tavolo. Per contrastare la “sfilata di trolley” tra le strade del centro che, come viene ricordato nel provvedimento firmato dal municipio, è patrimonio Unesco, si potrebbe pensare a “limitare i giorni in cui ognuna di queste realtà ricettive può operare” ha suggerito Bonaccorsi. “L’idea è di fare come a Madrid o Barcellona, ponendo un massimo di 60 o di 90 giorni per l’esercizio di questa attività”. Non solo. “Altro versante su cui intervenire è quello condominiale: a nostro avviso non dovrebbero essere autorizzata la riconversione di più di due o tre appartamenti per condominio perché, in caso contrario, andiamo incontro ad un loro progressivo spopolamento”. Al Campidoglio il compito di prenderle in consegna, per elaborare un regolamento che preservi il centro storico dallo spopolamento. E che, in altre parole, ponga dei paletti al proliferare di realtà ricettive che, in alcuni rioni, si sono diffuse a macchia d’olio.

29/01/2023 

Cronaca

Controlli interforze a Termini, sette arrestati

Sette arrestati, 15 denunciati e oltre 4600 le persone controllate. E’ il bilancio della maxi operazione […]

leggi tutto...

29/01/2023 

Cronaca

Rapina a Nomentano, uomo derubato da ladri in scooter

Intorno alle 18:30 di giovedì 27 gennaio, un uomo a bordo di un suv Mercedes è […]

leggi tutto...

29/01/2023 

Cronaca

Raggira e deruba una donna anziana, truffatore tradito dall’alta velocità

Il truffatore è stato tradito dall’alta velocità con cui percorreva l’autostrada e la sua fuga è […]

leggi tutto...

29/01/2023 

Cronaca

Incidente Torre Angela, morta in ospedale la donna investita

Non ce l’ha fatta la donna investita lo scorso 26 gennaio da una Fiat Panda,  condotta […]

leggi tutto...

28/01/2023 

Cronaca

Violenze ad ex compagna, divieto avvicinamento per 19enne

Sorveglianza speciale con divieto di avvicinarsi alla ex compagna. E’ la misura emessa dal tribunale di […]

leggi tutto...

28/01/2023 

Tragico incidente a via Nomentana, cinque ragazzi perdono la vita

Una tragedia quella avvenuta questa notte  intorno alle 2:30, dove cinque ragazzi a bordo di una […]

leggi tutto...