Cultura

Roma

/

15/12/2022

Premio Divulgazione Scientifica Dosi 2022, 10a edizione. Vince Vincenzo Di Nuoscio

CONDIVIDI

 

La cerimonia di premiazione della 10a edizione della manifestazione, improntata a diffondere la cultura scientifica attraverso un concorso rivolto alle migliori produzioni editoriali sull’argomento, si è tenuta mercoledì 14 dicembre nell’Aula Convegni del CNR di Roma.
Oltre al premio assoluto, che è andato a Vincenzo Di Nuoscio, vincitore anche del premio nella sezione “Scienze dell’uomo, storiche e letterarie”, sono stati assegnati altri riconoscimenti.
L’area del Premio riservata alle “Scienze matematiche, fisiche e naturali” ha visto trionfare Marco Andreatta, professore di Geometria all’ Università di Trento, Accademico delle Scienze di
Torino e degli Agiati di Rovereto con Archimede, l’arte della misura: il volume pone l’attenzione su come misurare lo spazio sia crucialeper il nostro processo di conoscenza.
La sezione “Scienze della vita e della salute” ha incoronato Gianfranco Denes, medico neuropsicologo e neurolinguista, che con  il libro La mente di Pinocchio. Neuroscienze fra memoria, bugie e fake news ci offre un affascinante excursus fra i meccanismi neurali e cognitivi che stanno alla base del mentire, analizzando i sistemi di memoria, le loro basi neuronali e funzionali e come queste si instaurino ed evolvano. Nella sezione “Scienze dell’Ingegneria e dell’Architettura” il vincitore è stato Maurizio Gazzarri, scrittore e consulente su temi della sostenibilità e della transizione al digitale. Con il suo libro Elea 9003. Storia del primo calcolatore elettronico italiano, ci ha ricordato come in un piccolo laboratorio pisano, un gruppo di giovani diretto dal visionario ingegnere italocinese Mario Tchou abbia realizzato l’Elea 9003, il primo calcolatore elettronico commerciale progettato e prodotto in Italia, un successo dal punto di vista tecnologico e scientifico e un modello innovativo sotto molti altri aspetti.
Nella sezione “Scienze giuridiche, economiche e sociali” i vincitori sono stati Gian Carlo Caselli e Guido Lo Forte che con il loro libro Lo Stato illegale. Mafia e politica da Portella della Ginestra a oggi: accompagnano il lettore in una serie di tappe che dalla strage di Portella della Ginestra, il 1° maggio 1947, arrivano fino a oggi e ricostruendo questa storia, mostrano che le mafie non sono tanto il prodotto di una arretratezza economica e culturale, quanto di una caratteristica perversa della società e dello Stato italiani. A vincere la sezione speciale “Libri di divulgazione per ragazzi” sono stati Luca Perri, Adrian Fartade e Leo Ortolani con il libro Apollo credici. Cosa aspettarsi dal loro libro? Loop temporali, immersioni tra galassie lontane anni luce, warmhole, buchi neri, supernove, asteroidi in collisione e pianeti sconosciuti.

Premio speciale Under 35 è andato alle autrici Carol Coricelli e Sofia Erica Rossi, che con il loro libro Guida per cervelli affamati ci spiegano perché mangiamo quel che mangiamo e come ci siamo evoluti dalla raccolta delle bacche ai piatti molecolari, perché il suono che fanno le patatine sotto i nostri denti ci dà un piacere tanto intenso e la paura degli insetti ci fa provare disgusto di fronte a uno stufato di cavallette.
Anche i giovanissimi divulgatori sono stati celebrati. È stato infatti assegnato il primo premio per il Junior Video Contest di Divulgazione Scientifica 2022. Concorso che coinvolge i ragazzi delle scuole superiori, stimolandoli ad approfondire argomenti dalforte e crescente impatto sociale, con la produzione di brevi video divulgativi. A trionfare la scuola Manzi di Villa d’Almè, comune in
provincia di Bergamo.

A condurre la serata è stato il giornalista Cristiano Bucchi. Durante la cerimonia sono intervenuti il Presidente del Premio e segretario generale del Censis, Giorgio De Rita, il Responsabile External Relations, Sponsorships & Events di BPER Banca il dr. Gilberto Borghi, il direttore della Biblioteca CNR dr. Giovanni De Simone, in rappresentanza dell’AIRI, l’Associazione Italiana per la Ricerca Industriale, il dr. Sesto Viticoli e il Dr. Vitantonio Altobello. Hanno premiato gli autori in gara e portato il loro saluto al pubblico anche i membri del comitato scientifico del
Premio fra i quali la Prof.ssa Maria D’Ambrosio (Facoltà di Scienze della Formazione, Università degli Studi Suor Orsola Benincasa), il Dr. Marco Ferrazzoli (Capo Ufficio Stampa del CNR), il Dr. Giorgio Pacifici (Giornalista RAI, responsabile della Redazione Scienza del TG2), il Prof. Mario Panizza (già rettore dell’Università degli Studi Roma Tre), il Dr. Giovanni Caprara, giornalista del “Corriere della Sera”, il Prof. Giovanni Paoloni,
Direttore Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari della Sapienza Università di Roma.

Appuntamento all’undicesima edizione del Premio. Ad inizio primavera 2022 sarà aperto il prossimo bando del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica.

06/02/2023 

Eventi

Marcia trionfale per Villa Verdi: concerti anche a Roma

Il ministro Sangiuliano presenta Viva Verdi: 14 concerti delle fondazioni lirico sinfoniche italiane per sostenere l’acquisizione […]

leggi tutto...

06/02/2023 

Cronaca

Raid ultras Stella Rossa contro romanisti: due feriti

Due tifosi romanisti sono rimasti feriti dopo un raid avvenuto in strada nella capitale ieri sera […]

leggi tutto...

06/02/2023 

Cronaca

Agguato ad Alatri: oggi veglia ad una settimana dall’omicidio

Si terrà questa sera alle 21, nella chiesa delle Mole ad Alatri, una veglia in ricordo […]

leggi tutto...

06/02/2023 

Sport

Roma, Zaniolo: vicina la fumata bianca con il Galatasaray. Prenotate le visite mediche

Il caso Zaniolo potrebbe presto chiudersi. Il calciatore, salvo imprevisti, vestirà ancora i colori giallorossi, ma […]

leggi tutto...

05/02/2023 

Territorio

Roma: Giunta, sì a 715 attraversamenti pedonali luminosi

In arrivo a Roma 715 nuovi attraversamenti pedonali luminosi. La Giunta capitolina ha infatti approvato il […]

leggi tutto...

05/02/2023 

Cronaca

Auto contro albero alle porte di Roma, feriti 5 ragazzi

Cinque ragazzi sono rimati feriti, quattro in modo grave, in un incidente stradale avvenuto la scorsa […]

leggi tutto...