Cronaca

Roma

/

08/08/2023

Droga dalla Campania e Roma al Sud Pontino, sgominata organizzazione

CONDIVIDI

ROMA (ITALPRESS) – A Napoli, Isernia, Vercelli, Melfi (PZ), Minturno (LT), Santi Cosma e Damiano (LT) e Castelforte (LT), i militari del Comando Provinciale dei Carabinieri di Latina, con l’ausilio di elicotteristi e di unità cinofile hanno eseguito un’ordinanza nei confronti di 17 persone (4 in carcere, 2 ai domiciliari, 3 divieto di dimora, 8 obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria).

Sono accusate di detenzione di sostanze stupefacenti finalizzato allo spaccio nonché di porto di armi comuni da sparo illegalmente detenute. L’ordinanza di custodia cautelare ricostruisce l’attività di spaccio di narcotico (cocaina, hashish e marijuana) effettuata da un gruppo criminale operante nel sud Pontino, e più specificatamente nel territorio di Castelforte, Santi Cosma e Damiano e comuni limitrofi, cui facevano parte alcune persone collegate al clan “Mendico- Antinozzi”,  la cui esistenza era stata acclarata dalla Corte di Assise di Latina a seguito di un’indagine (denominata ANNI 90) condotta dal Nucleo Investigativo del Comando Provinciale dei carabinieri di Latina.

LE INDAGINI

Hanno consentito di appurare una fiorente attività di spaccio di tipo cocaina hashish e marijuana, nei Comuni di SS. Cosma e Damiano, Castelforte, Minturno Formia e Cassino. Inoltre di individuare i canali di approvvigionamento del narcotico proveniente da Napoli e Roma.

Sequestrati complessivamente 318,3 grammi di cocaina, 375,77 grammi di hashish e 373,81 grammi di marijuana; arrestare in flagranza 10 persone; denunciare alla competente autorità giudiziaria 2 persone per traffico di sostanze stupefacenti ed altre 2 persone poiché detenevano illegalmente armi comuni da sparo.  Segnalate alle competenti autorità amministrative diverse persone per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti. Nello specifico, lo stupefacente, una volta reperito dalla limitrofa Campania o da Roma, veniva smistato ai vari spacciatori per la successiva vendita al dettaglio nei comuni del Sud Pontino.

Particolari cautele venivano attuate sia nel trasporto dello stupefacente, mediante il metodo della “staffetta”, sia nelle conversazioni telefoniche nel corso delle quali si utilizzavano applicazioni di messaggistica istantanea volte ad eludere le ordinarie attività intercettive.

29/09/2023 

Sport

Lazio, tre titolari saltano la rifinitura: tutti i dubbi di Sarri

Dubbi in ogni reparto, dubbi che aumentano ancora di più dopo la rifinitura. In campo non […]

leggi tutto...

29/09/2023 

Politica

Il sindaco Gualtieri ha il Covid: «Sto bene, ma per il momento dovrò rimanere a casa»

Il sindaco di Roma in videocollegamento col Campidoglio ha informato di essere risultato positivo al Covid. […]

leggi tutto...

29/09/2023 

Sport

Le probabili formazioni di Roma-Frosinone

Dopo la brutta sconfitta rimediata al Ferraris contro il Genoa, la Roma deve rialzare la testa. […]

leggi tutto...

28/09/2023 

Cronaca

Questione migranti, Tajani su Lampedusa: “Si tratta di un problema globale, non solo europeo”

La questione migranti domina la politica nazionale ed europea. Sul tema è tornato il ministro degli […]

leggi tutto...

28/09/2023 

Cronaca

Investita da un’auto pirata, donna muore a Roma

Una donna è morta a Roma dopo essere stata investita da un’auto pirata. L’incidente è avvenuto […]

leggi tutto...

27/09/2023 

Sport

Le probabili formazioni di Genoa-Roma

Dopo il deludente pareggio contro il Torino, la Roma proverà a espugnare il Ferraris nella sfida […]

leggi tutto...