Cronaca

Roma

/

10/07/2022

Assalto a nove supermercati, in carcere un uomo di 45 anni e il complice di 64

CONDIVIDI

Sono ritenuti i responsabili di ben nove colpi messi a segno tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021.

Avrebbero commesso almeno nove rapine tra Acilia, Esposizione, Colombo, Tor Carbone e San Giovanni, prendendo di mira principalmente supermercati. Con tale motivazione, il gip del tribunale di Roma ha emesso due ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di due romani di 45 e 64 anni, in azione tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021. A condurre le indagini, e a dare esecuzione alle misure di custodia, sono stati i “Falchi” della Sesta Sezione “Contrasto al Crimine diffuso” della Squadra Mobile e della squadra del Distretto San Giovanni della Questura di Roma.

Gli agenti, coordinati dalla Procura capitolina, hanno indagato per mesi su una serie di rapine commesse tutte con la stessa modalità: in gruppo, con i banditi armati di pistola che facevano irruzione nel supermercato minacciando i cassieri per farsi consegnare il denaro. Gli investigatori hanno passato al setaccio i sistemi di videosorveglianza dei supermercati e ascoltato le testimonianze delle vittime, alcune risultate fondamentali per puntare l’attenzione sulla targa di uno scooter risultato rubato poche settimane prima l’inizio dei colpi. I poliziotti hanno poi intuito che uno dei rapinatori poteva abitare ad Acilia. Gli appostamenti successivi hanno consentito di bloccarlo proprio mentre saliva a bordo dello scooter segnalato. L’uomo è stato denunciato per il reato di ricettazione e, grazie alle perquisizioni e al ritrovamento di abiti uguali a quelli indossati da uno dei rapinatori durante i colpi, è stato segnalato alla procura come uno dei probabili autori, il più giovane della coppia. È stato quindi trasferito a Regina Coeli, in aggravamento della pena che stava scontando in regime di affidamento ai servizi sociali.

Le indagini sono proseguite per trovare l’altro uomo. A incastrarlo anche i cellulari. I due uomini, infatti, erano soliti incontrarsi in zona Acilia per organizzare il colpo e cambiarsi d’abito, dopodiché si spostavano verso gli obiettivi e tornavano alle rispettive abitazioni, spostamenti che grazie al tracciamento dei cellulari hanno consentito agli investigatori di “piazzarli” nella zona delle rapine mentre venivano commesse.

 

Foto Twitter

03/10/2022 

Politica

Il sindaco Gualtieri: “Consegnato progetto per lo stadio della Roma a Pietralata”

Il sindaco di Roma Roberto Gualtieri si è espresso sulla consegna del progetto per il nuovo […]

leggi tutto...

03/10/2022 

Eventi

Max Giusti al Sistina con “Il marchese del Grillo”

Il Marchese del Grillo torna al Teatro Sistina con Max Giusti protagonista.   Al teatro Sistina […]

leggi tutto...

03/10/2022 

Cronaca

Incidente mortale sulla Nettunense: ha la peggio una donna romana di 70 anni

Incidente autonomo sulla Nettunense, nel territorio di Aprilia: perde la vita una donna di 70 anni. […]

leggi tutto...

03/10/2022 

Cronaca

Incendio in un appartamento a Prati: le fiamme non si sono estese

Una domenica mattina di timori a Prati per gli abitanti di una palazzina dentro cui ha […]

leggi tutto...

03/10/2022 

Cronaca

San Carlo di Nancy, rompe una porta e aggredisce medici: arrestata

Sabato notte movimentato al San Carlo di Nancy, dove una donna di 48 anni ha aggredito […]

leggi tutto...

02/10/2022 

Sport

Roma, all’indomani della sfida contro l’Inter molti aspetti positivi: dagli infortuni recuperati al percorso di crescita

Roma che guarda con ottimismo al futuro dopo la bella sfida contro l’Inter. Il giorno dopo […]

leggi tutto...